Cosa mangiare a Massa Lubrense

Massa Lubrense

Le Mele di  Sant’Agata sui due Golfi

A Sant’Agata,  la più popolosa e la più alta delle frazioni di Massa Lubrense, si coltiva la mela limoncella di Sant’Agata sui due Golfi. Una mela, la mela limoncella, che è di antiche tradizioni popolari e contadine del territorio e che si presenta di colore giallo paglierino, molto profumata e con un sapore acre. Oltre ad essere mangiate si prestato molto per la realizzazione delle crostate e nei periodi invernali, a Natale in particolare, la si mangia cotta al forno.

L’olio d’oliva

Sui colli della costiera sorrentina, dalla tipica macchia mediterranea, prende origine l’olio d’oliva DOP di Massa Lubrense,  definita anche “Città dell’olio”.

L’olio d’oliva di Massa Lubrense ha colore giallo paglierino, con riflessi verdognoli, molto compatto, dolce ma con leggere note sorprendenti di amaro e piccante.  E’ ideale per condire le insalate o nei primi piatti o preparazione di salse di pomodori, anche se la migliore espressione è sicuramente a crudo su una fetta di pane casereccio.

Spaghetti alla Nerano

Gli spaghetti alla Nerano nascono nell’omonima frazione di Massa Lubrense, ma sono ormai famosi in tutto il mondo.  Sono spaghetti o vermicelli fatti con zucchine, prima fritte in olio extravergine d’oliva della penisola sorrentina e poi unite ad abbondanti foglie di basilico fresco, uniti all’altro elemento fondamentale che è provolone del Monaco, stagionato, grattugiato, che risulterà filato, morbido e con noti piccanti in contrasto con la dolcezza delle zucchine del basilico.

Come ogni piatto ha le sue varianti.; ad esempio, alcuni aggiungono burro della penisola sorrentina nella fase di mantecatura, altri aggiungono parmigiano grattugiato e caciotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *