Come organizzare la luna di miele in Costiera Amalfitana

Quando due persone convolano a nozze, uno degli eventi che ci tengono particolarmente a organizzare è quello della luna di miele. È un momento unico della coppia che vuole condividere, dopo il fatidico sì, finalmente il primo viaggio ufficiale come marito e moglie. In realtà, si tratta di un evento di transizione che segna la vita in due. Si tratta di una prova molto importante e dunque, è consigliabile seguire questo evento con molta attenzione. Vediamo come fare per organizzare al meglio una luna di miele in Costiera Amalfitana e quali sono alcuni consigli e alcune cose che dovete necessariamente sapere prima di partire.

Cosa occorre per organizzare la luna di miele in Costiera Amalfitana

Volete partire la scoperta di Amalfi, Ravello, Positano o Maiori? Allora, dovete armarvi di pazienza e soprattutto, scegliere l’itinerario perfetta da seguire. Prima di partire, prendete dei cataloghi di viaggio, una guida fatta da esperti del settore del territorio e una cartina geografica pronta a portata di mano. È anche bene, seguire i consigli dei residenti, magari scaricando la guida di I Love Costiera e iniziare a studiare bene questo luogo nei minimi dettagli. La prima cosa da vedere riguarda la geografia stessa della Costiera Amalfitana. Si tratta di un’area particolare, caratterizzata da case tutte colorate, immerse in un collina che va direttamente sul mare. Si trova a sud dell’Italia, in Campania e le sue spiagge, nonché i suoi scorci, sono davvero unici al mondo. Infatti, tale zona è patrimonio dell’umanità inserita dal 1997 nell’elenco dell’Unesco. Sicuramente, per la sua conformazione geografica complessa, ciò di cui avete bisogno è un itinerario dettagliato da seguire.

Preparare l’itinerario perfetto per la luna di miele in Costiera

Per chi intende trascorrere la luna di miele in Costiera non può mancare una visita a Positano che è una delle città più romantiche di tutta la Divina. È molto ambita, permette di trascorrere la luna di miele in un clima da sogno ed è molto romantica. Stesso discorso anche per Ravello o per Amalfi. Ci sono tantissime strutture ricettive che garantiscono relax, servizi di benessere e inoltre, danno l’occasione di scoprire la faccia un po’ più “amorosa” di questo pezzo di Paradiso. Se siete alla ricerca del colpo d’occhio, anche Ravello sappiate che rappresenta sicuramente una buona soluzione. Basti pensare alla terrazza sull’infinito di Villa Cimbrone. Questi paesi collinari proprio come anche ad esempio Agerola, Furore o Tramonti, offrono uno scorcio bellissimo su tutta la Costa del golfo di Salerno.

Fate attenzione all’organizzazione degli spostamenti

Una volta che avete deciso quanto tempo volete passare in Costiera Amalfitana per la luna di miele e come suddividere le giornate tra le località di Amalfi, Praiano, Ravello, Positano etc, allora dovete pensare bene a come muovervi. Come già accennato, la conformazione geografica della Costiera Amalfitana è molto particolare e di conseguenza, vi è il problema di organizzare nel dettaglio gli spostamenti. Oltre ai bus di linea, sicuramente la cosa migliore potrebbe essere quella di puntare su uno specifico mezzo, proprio come ad esempio un’automobile oppure un motorino. Il consiglio per chi visita questo posto è di evitare i taxi che sono molto cari. Poi, comunque, non aiutano a organizzare le vostre giornate secondo quelli che sono i programmi che avete fatto da casa. Molto spesso, anche se i paesi sono vicini finisce che per la stessa conformazione di cui abbiamo parlato e anche per il traffico che spesso si trova in Costiera, soprattutto nelle giornate estive, si trascorre molto tempo in auto. Insomma, così non è di fatto possibile visitare due città contemporaneamente. Fate bene i calcoli e cercate di distanziare le visite anche di 2 giorni, se possibile.

Decidete un budget

Poiché la Costiera Amalfitana è una zona abbastanza cara e, sotto il punto di vista turistico, potrebbe diventare molto dispendioso visitarla, se state organizzando una luna di miele in Costiera Amalfitana il mio consiglio è di guardare con attenzione a qual è la cifra massima che volete spendere. Dovete cercare dei posti adatti se poi, volete rispettarla. Grazie anche a una guida fatta da esperti e da persone del posto, la Costiera può diventare anche accessibile. Giorno dopo giorno avrete l’opportunità così, di scoprire i posti anche a un prezzo più contenuto.

Il periodo giusto per una luna di miele in Costiera Amalfitana

Chi vuole trascorrere la luna di miele in Costiera Amalfitana deve tener conto anche di quand’è il periodo giusto. Sicuramente quello ideale è quello a cavallo tra marzo e ottobre. Infatti, in questi mesi il clima è più mite, soleggiato ed è anche possibile andare al mare. Però anche il periodo natalizio è molto suggestivo perché questa zona è ricca di tradizione, di cultura. Di conseguenza, potrebbe essere un’ottima soluzione optare per una luna di miele con i fiocchi in questa bellissima zona, un vero e proprio angolo di paradiso sulla Terra.

 

 

Leggi Anche

Massa Lubrense, Festival Internazionale del Giornalismo e del Libro d’inchiesta

Quarta edizione del Festival Internazionale del Giornalismo e del...

Capri: L’Isola delle Meraviglie…e dei VIP

Situata nel cuore del Golfo di Napoli, l'isola di...

Oplontis, Villa di Poppea, raffinati affreschi e lussuose strutture

Nel cuore pulsante di Torre Annunziata, circondata dai vestigi...

Mettetevi comodi! Il programma della sesta edizione degli Incontri di Valore

Tornano gli Incontri di Valore, la rassegna culturale ideata...

Pompeii Theatrum Mundi 2024. Primo appuntamento 13 giugno

Programmata la settima edizione del Pompeii Theatrum Mundi 2024....