Quantcast

Come raggiungere Procida da Napoli

Condividi su:


Capitale della cultura 2022, l’Isola di Procida è una delle più belle e particolari di tutto il golfo di Napoli. Quest’isola si caratterizza per i suoi mille colori, nonché per le sue spiagge e per la storia che la caratterizza. Procida ha poco più di 10.000 abitanti ed è davvero un borgo spettacolare. Tra i luoghi da vedere a Procida, vi sono il centro cittadino, caratterizzato dalle piccole casette, nonché Piazza Sant’Antonio, San Giacomo e Piazza Olmo. Inoltre, vi è l’area della terra Murata. Parliamo di un borgo medievale che si trova a picco sul mare, dove sorge anche il Palazzo D’Avalos del 1563, poi diventato Palazzo Reale e l’abbazia di San Michele, che risale al XVI secolo. Scopriamo insieme come raggiungere Procida da Napoli e quali sono le bellezze da vedere in una gita di un giorno in questa terra.

Come raggiungere l’isola di Procida da Napoli

Siete pronti a raggiungere l’isola di Procida da Napoli? Ebbene, si raggiunge molto facilmente. Dal primo mattino partono i traghetti che impiegano circa un’ora per raggiungere questo splendido pezzo di terra. Scopriamo insieme quali sono i luoghi da cui parte il traghetto o l’aliscafo per arrivare al porto di Procida.

Dove si prende il traghetto per andare a Procida

Per arrivare a Procida è possibile procedere via mare da Napoli. Il porto dell’isola Napoletana si raggiunge dai porti di Calata di massa e dal Molo Beverello. Poi, è anche possibile raggiungerla direttamente da Pozzuoli e da Monte di Procida. Da Napoli partono solo traghetti che ci impiegano circa un’ora per raggiungere la piccola isola del Golfo di Napoli. Chi vuole raggiungere il porto e partire alla scoperta di Procida può iniziare a raggiungere la stazione di Napoli centrale dove ci sono frequenti collegamenti da tutte le stazioni italiane con treni ad alta velocità, come Frecciargento, Frecciarossa, Frecciabianca, nonché Intercity notte, Intercity o Italo. Insomma, sarà molto facile raggiungere la stazione e poi da lì andare verso il porto con un mezzo di trasporto locale o a piedi. Raggiungerete facilmente Procida nel giro di un’oretta. I traghetti in estate sono molto più frequenti.

Quanto ci mette il traghetto da Napoli a Procida?

Per raggiungere Procida da Napoli ci vuole circa un’ora, come già accennato, con il traghetto. L’aliscafo invece impiega circa mezz’ora. Chi vuole raggiungere Procida da Pozzuoli o dal Monte di Procida, deve sapere che la durata per il traghetto è di appena 35 minuti.

Dove lasciare la macchina per andare a Procida

Se avete deciso di partire alla scoperta di Procida, durante una vostra vacanza nella Penisola Sorrentina o a Napoli, potete lasciarla in uno dei principali parcheggi del capoluogo Campano. Le soluzioni migliori sono essenzialmente due. Potete optare per il parcheggio, arrivare al Molo Beverello a Calata di porta di Massa con i mezzi pubblici. Per quanto concerne il porto di Pozzuoli potete optare per il parking Villa Avellino. Più o meno il costo è di 20 euro al giorno, stessa cosa anche per il parcheggio Brin di Napoli. Potete trovare anche delle offerte direttamente in rete. Quindi ricordate: è consigliabile cercare in rete, magari con l’aiuto delle guide di I Love Costiera, prima di partire le avventure.

Cosa vedere a Procida in un giorno a piedi?

In un giorno a piedi e Procida avrete tantissimo da vedere. Infatti, in questa città o in questa isola ci sono tantissimi posti culturali da esplorare. Nel 2022 è divenuta anche capitale italiana della cultura e questo la rende ancora più affascinante, grazie ai numerosi eventi che si tengono in tutto il territorio. Una delle aree sicuramente da vedere, come già accennato, è la terra Murata che ospita questo borgo fortificato di origine medievale. A Procida inoltre, troverete una costa bassa e sabbiosa, nonché le 9 contrade del centro abitato, tutte molto particolari. Un’altra parte sicuramente da vedere è l’isolotto di Vivara che è di proprietà della fondazioneAlbano Francescano” ed è una riserva naturale statale. Infatti, vi sono anche i resti di un villaggio miceneo che risale al XV secolo avanti Cristo. Non è visitabile, a meno che non sia stata organizzata una specifica visita limitata a poche persone. Sicuramente, le zone più particolari e forse più famose anche dalle foto che si possono scovare in rete sono Marina Grande – dove attraccherete – e la Corricella. Tutte queste case vicine rendono il posto un tipico borgo di pescatori: sono abitazioni colorate, che sembrano ripercorrere quanto raccontato nel libro “L’isola di Arturo” di Elsa Morante o quanto ripreso nelle scene dè “Il postino” di Massimo Troisi.

Come muoversi a Procida

Una volta che arriverete a Procida, sappiate che la potete girare a piedi perché è abbastanza piccola. Però comunque, in alternativa, potete prendere un taxi oppure noleggiare una bicicletta o motorino. Da Marina Grande potete raggiungere facilmente la Corricella con le sue case colorate o approfittare di 4 linee di minibus per raggiungere le vostre destinazioni. Il costo dei biglietti di 1,50 euro.

 

 

Tag:
Post precedente
Come raggiungere Ischia da Napoli
vico equense Post successivo
Le 3 feste estive più belle della Penisola Sorrentina

Aggiungi un commento

Devi essere loggato per inserire un commento.

it_ITItalian