Tramonti, “la Porta del Paradiso” – Trekking in Costiera Amalfitana

Tramonti, borgo autentico dall’anima green, è il luogo ideale per far riposare l’anima, tant’è che i viaggiatori dell’Ottocento vollero dargli l’appellativo di “Porta del Paradiso”.

Tramonti, suggestivi percorsi tra le montagne della costiera amalfitana

Scoprire Tramonti significa anche percorrere i sentieri che si snodano lungo i Monti Lattari, passeggiare tra gli antichi casali che compongono il paese e gustare le tante specialità enogastronomiche della zona.

Per gli appassionati di trekking Tramonti offre diverse alternative:

  1. Il Sentiero delle 13 Chiese – Il percorso delle 13 chiese attraversa 11 dei 13 borghi e consente di far visita a 13 antichissime chiese, di origine medioevale. Trattandosi di un percorso ad anello, può essere iniziato da uno qualsiasi dei borghi da esso attraversati.
  2. Le Formichelle – Rispetto al sentiero delle 13 Chiese, questo percorso presenta qualche difficoltà in più. Il sentiero prende il nome dalle infaticabili donne che, come “formichelle” trasportavano, tra i vari terrazzamenti, pesantissime sporte in legno cariche di limoni. Un durissimo lavoro che  ha permesso di rendere marchio Igp lo “Sfusato amalfitano” , il gustoso limone della Costiera.Il sentiero che porta dalle colline dell’entroterra al mare trasuda storia e cultura.
  3. Il “Sentiero di Monte Finestra” è consigliato a chi ha gambe allenate. E’ un’escursione non facile, ma ripaga dalla fatica offrendo un panorama paradisiaco che abbraccia la Divina Costa, Cava de’Tirreni, il Golfo di Salerno, la Valle del Sarno con il Vesuvio come sfondo.
  4. Il “Sentiero del Monte Cerreto” da Angri giunge a Tramonti;anche per questo occorrono gambe allenate.

Non solo trekking

Per chi ama coniugare i piaceri della montagna a quelli enogastronomici, a Tramonti vengono spesso organizzati “percorsi del vino”.Si possono percorrere suggestivi e profumati sentieri andando alla scoperta delle centenarie vigne del Tintore.

Durante la notte di San Lorenzo (il 10 agosto), poi,  si svolge “Calici di Stelle”. un evento nazionale che coinvolge migliaia di visitatori. Tra danza, poesia e musiche inneggianti il tema di Bacco, si brinda gustando vini locali abbinati ai prodotti tipici del territorio.

Il successo della pizza di Tramonti

Tramonti ha ottenuto la certificazione D.O.C per il vino prodotto dalle sue uve locali, ma ha anche la De.Co. (Denominazione Comunale) per la sua tradizionale pizza.

La tradizione della pizza a Tramonti ha origini antichissime; si tratta di una preparazione diversa da quella della pizza napoletana che privilegia l’utilizzo di pomodori scelti del territorio, dell’olio Dop delle Colline Salernitane e della mozzarella Fior di Latte di Tramonti, quest’ultimo altro fiore all’occhiello di Tramonti.

A rafforzare l’unicità della Pizza di Tramonti, negli ultimi anni è stato recuperato anche l’antico pomodoro fiascone che veniva utilizzato per condire le pizze di un tempo e che stava rischiando di essere quasi completamente perduto.

Tra le eccellenze delle produzioni di Tramonti certo non può mancare all’appello il tradizionale e gustoso limoncello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *