Ricerca
Aggiungi elenco
  • Nessun segnalibro.

La tua lista dei desideri: Elenchi 0

Registrati

Il fascino della Costiera Sorrentina che ha ispirato poeti e musicisti

“Vide ‘o mare quant’è bello, spira tanto sentimento, comme tu a chi tiene mente, ca scetato ‘o faje sunnà.” (Vedi il mare quanto è bello, ispira molto sentimento, come te a chi osservi, che pur sveglio fai sognare). È la prima strofa di “Torna a Surriento”, la canzone composta da Ernesto De Curtis, divenuta un successo internazionale.

Il fascino della Costiera Sorrentina

Il fascino della Costiera Sorrentina ha da sempre incantato tutti e ispirato molti. Se Ernesto De Curtis nel 1894 componeva la celeberrima “Torna a Surriento” interpretata nei secoli da tantissimi artisti di fama internazionale, da Elvis Presley a Luciano Pavarotti, anche altri autori hanno voluto sottolineare attraverso la loro arte la infinita bellezza della costiera sorrentina.

Nasceva così, ad esempio, nel 1986 “Caruso”, il brano del cantautore bolognese Lucio Dalla, che inizia con queste parole: “Qui dove il mare luccica, e tira forte il vento, su una vecchia terrazza, davanti al golfo di Surriento”.

Bellezza e nostalgia trasuda dal testo di Dalla per il litorale campano che ha per spina dorsale la catena dei Monti Lattari che digrada fino a Punta Campanella.

Passeggiare tra i vicoletti

La Costiera Sorrentina è famosa in tutto il mondo. Ogni anno milioni di turisti provenienti da ogni parte del mondo accorrono per trascorrere dolci momenti in un tratto di costa di suggestiva e di rara bellezza paesaggistica e naturalistica. Tra le aree naturali vanno sicuramente annoverate la Baia di Ieranto dalle acque cristalline e quella marina di Punta Campanella inserita nel patrimonio WWF, caratterizzata, oltre che dalla bellezza paesaggistica, anche dalla presenza di un’antica torre d’avvistamento saracena.

Per godere al meglio la bellezza di questi luoghi è consigliabile perdersi tra i vicoletti delle varie città che compongono la costiera seguendo i profumi della ricca tradizione enogastronomica, fermandosi davanti alle botteghe degli artigiani locali e meravigliandosi di quanta storia si possa respirare solo passeggiando in questi luoghi.  Seguendo i sentieri interni, a tratti, sembrerà di essere giunti in paradiso per i panorami di ineguagliabile bellezza e l’aria dolce che profuma di agrumi.

Sorrento è tra tutte una delle mete più ambite. Oltre alla dolce vita e alla mondanità, di grande interesse alcuni monumenti e alcuni edifici storici come l’imponente Cattedrale in stile romanico, la Chiesa dei Santi Felice e Baccolo e la Chiesa di San Francesco con il bellissimo Chiostro di San Francesco arricchito da un giardino ricco di alberi e fiori colorati.

Per tutti i gusti

La Costiera Sorrentina offre tantissime soluzioni. Gli sportivi, oltre a cimentarsi lungo i sentieri di Monte Faito e della catena dei Monti Lattari che conducono a luoghi di rara bellezza, possono trascorrere le proprie giornate facendo escursioni in barca e immersioni subacquee. Molti sono i fondali marini che meritano di essere esplorati come quelli al largo di Massa Lubrense dove è possibile avvistare lo scoglio del Vervece o quelli di Nerano dove potere ammirare le sue grotte sottomarine.

Per chi predilige la cultura, ci sono luoghi intrisi di storia. Uno fra tutti i Bagni della Regina Giovanna dove la sovrana di Napoli (Giovanna D’Angiò) soleva fare il bagno tra il 1371 ed il 1435 (si vocifera insieme ai suoi numerosi amanti).

Gli amanti della buona cucina troveranno locali e ristoranti rinomati in tutta la costiera. Specialità di mare, ma anche specialità casearie dei Monti Lattari. Vere ghiottonerie per i palati più raffinati.

 

 

Post precedente
Mare pulito in Campania – Ben 19 Bandiere Blu

Aggiungi un commento

Devi essere loggato per inserire un commento.
0
Vicino

Il tuo carrello

it_ITItalian