Quantcast

Vico Equense, lo scoglio della tartaruga

Condividi su:


Vico Equense è uno dei paesi più belli e caratteristici della costiera sorrentina. Posto in posizione strategica tra il golfo di Napoli, i monti Lattari ed il golfo di Salerno, Vico Equense ammalia e stupisce per le sue straordinarie bellezze paesaggistiche. Costituisce anche la meta ideale per una gita fuori porta o un weekend, ma anche il luogo dove trascorrere una vacanza più lunga rappresentando il punto di partenza migliore per poter esplorare le zone limitrofe le cui bellezze naturali sono famose in tutto il mondo.

Vico Equense, lo scoglio della tartaruga

Una delle particolarità di Vico Equense è sicuramente lo scoglio della tartaruga, chiamato così perché la sua forma ricorda esattamente quella di una grande tartaruga.

Si tratta di uno scoglio posto a circa 50 metri da una spiaggia accessibile solo via mare, un tempo denominata “la spiaggia dei preti”. Essa, infatti, essendo appartata, veniva frequentata dagli esponenti del clero desiderosi di trascorrere qualche ora al mare.

Che per il clero fosse consuetudine frequentare spiagge isolate e tranquille, ci viene mostrato anche da una scena di una famosa pellicola del 1955. In “Pane, amore e…”, un entusiasta Vittorio De Sica nei panni del cavaliere Antonio Carotenuto tenta l’approccio con la bella Sofia (Sophia Loren) su una spiaggia che egli crede deserta. Purtroppo però, la spiaggia è tutt’altro che deserta. Decine di preti affollano la scogliera ed il povero cavaliere Carotenuto è costretto ad abbandonare il suo ruolo di seduttore.

Le altre spiagge di Vico Equense

Naturalmente a Vico Equense ci sono spiagge per tutti i gusti. Per una giornata all’insegna del mare e del sole a Vico Equense è sicuramente da non perdere l’occasione di rilassarsi presso la sorgente solfurea dello Scrajo o presso gli stabilimenti balneari del Bikini. Tra le spiagge più estese di Vico Equense  (e probabilmente dell’intera penisola sorrentina) vi è quella di Tordigliano-Chiosse, dalla quale si gode una vista spettacolare sull’isolotto Li Galli.

Post precedente
Alla scoperta di Punta Campanella tra natura e leggenda
Post successivo
Come raggiungere Capri da Sorrento

Aggiungi un commento

Devi essere loggato per inserire un commento.

it_ITItalian