I sapori e le tradizioni di Nerano

Il borgo di Nerano è una frazione marina del Comune di Massa Lubrense. Affaccia sul Golfo di Salerno e si trova sulla punta estrema della Penisola Sorrentina. Si chiama Nerano, in quanto in questa zona vi era una villa dell’imperatore Nerone, costruita affinché l’imperatore potesse oziare e riposarsi in pace. La spiaggia di Nerano si affaccia sulla nota baia di marina del Cantone che è contraddistinta da acque cristalline, ciottoli, fondali rocciosi. Ideale per le immersioni subacquee, questa zona rientra nella riserva naturale marina di punta Campanella. In differenti periodi dell’anno vi sono eventi e tante manifestazioni pubbliche che vanno a valorizzare tutti i suoi particolari aspetti. Vediamo quali sono le tradizioni di questo noto borgo e le sue bellezze incontaminate, tutte da esplorare e da scoprire in profondità.

Le bellezze di Nerano

Quella di Nerano è una baia nota soprattutto, per le sue acque trasparenti e per i suoi ciottoli. Chi vuole godere di un po’ di relax in spiaggia, non può certo perdere l’occasione di visitare Marina del Cantone che è una delle spiagge più confortevoli di tutta la Penisola Sorrentina. Si raggiunge con un sentiero panoramico. Questa zona è anche molto panoramica. Basti pensare alla baia di Recommone che può essere considerata un pezzo di Paradiso! La spiaggia di Marina del Cantone, si trova a pochi passi dalla spiaggia della Baia di Ieranto che è uno dei luoghi più suggestivi della città di Massa Lubrense. Si può raggiungere solo a piedi o via mare: offre tantissimi scocci. Da qui è possibile anche ammirare Villa Rosa dove soggiornò Normann Douglas. È molto caratteristica anche perché si trova di fronte ai faraglioni di Capri. Chi vuole scoprire la bellezza di questa spiaggia e di tutto il borgo può raggiungerla abbastanza facilmente.

Come raggiungere Nerano

Nerano si trova sulla punta estrema della Costiera Amalfitana, a cavallo di quella della Penisola Sorrentina. Si percorre sia in auto che in scooter. Potete noleggiarli privatamente. Poi potete anche visitarla raggiungendola attraverso gli autobus della Sita che seguono la direzione “via Nastro azzurro”. Si tratta del bus che collega Sorrento con Sant’Agata sui due Golfi. In alternativa, si può anche raggiungere con il bus della Sita che parte da Massa Lubrense “via Nastro verde”. Da lì si arriva a Nerano e si può godere della bellezza di questo territorio. Una delle caratteristiche di questo borgo sta nella sua unicità e nell’assoluta conservazione rispetto alla sua tradizione e alla sua cultura.

Il borgo di Nerano

Il borgo di Nerano è tanto piccolo quanto caratteristico. La sua particolarità sta nel fatto che proseguendo dal suo centro si può arrivare verso Marina del Cantone. Inoltre, è possibile ammirare anche la parrocchia del santissimo Salvatore di Nerano. Poi, da tutte le parti del borgo si arriva facilmente ad alcune delle spiagge più belle del Penisola Sorrentina. Di certo una delle caratteristiche di questo borgo è che sembra essersi fermato nel tempo ed è immerso in una natura rigogliosa. Vale anche la pena citare quelle che sono le sue tradizioni enogastronomiche. Chi visita questo posto sarà in grado di scoprire l’essenza unica di questo territorio.

La tradizione enogastronomica di Nerano

Chi vuole assaporare alcuni dei piatti tipici della Penisola Sorrentina di fatto non può non assaggiare i cosiddetti “spaghetti alla Nerano”. Parliamo di una ricetta molto particolare che è famosa in tutta la Campania, ma non solo. Il piatto è originario del 1700 e viene fatto con un formaggio tipico della zona di Vico Equense, realizzato originariamente dai monaci che desideravano del territorio. Sono degli spaghetti realizzati con zucchine e provolone del Monaco, che è possibile assaggiare in tutti i ristoranti della zona. In realtà però, nei ristoranti della zona si possono anche assaggiare alcune delle ricette tipiche di questo territorio che in genere sono a base di mare. Si può contare su prodotti genuini e dal sapore unico.

Cosa fare a Nerano

A visitare Nerano, solitamente vi sono coloro che sono molto attratti dal trekking. In questa zona a cavallo con Sant’Agata dei due Golfi e la baia di Ieranto, una delle attività principale è quella del trekking. Non è un caso infatti, che ogni anno si organizza anche la cosiddetta “Trekking fest” che ha questo piccolo borgo come protagonista. Durante questo evento si tengono tante escursioni, che permettono di raggiungere la baia di Ieranto con le sue viste spettacolari, nonché la sua natura incontaminata. Sempre in quest’ottica, vi sono anche numerose iniziative organizzate soprattutto, nel periodo compreso tra marzo e ottobre in cui si tengono le escursioni guidate con la possibilità anche di fare degustazioni presso aziende agricole e presso gli agriturismi. Tra gli eventi più particolari, vi è anche quella della “Pasta alla Nerano in spiaggia”. Tale evento va proprio a dare importanza e a fare assaggiare una splendida degustazione di gruppo di questo piatto sulla spiaggia.

 

Leggi Anche

Massa Lubrense, Festival Internazionale del Giornalismo e del Libro d’inchiesta

Quarta edizione del Festival Internazionale del Giornalismo e del...

Capri: L’Isola delle Meraviglie…e dei VIP

Situata nel cuore del Golfo di Napoli, l'isola di...

Oplontis, Villa di Poppea, raffinati affreschi e lussuose strutture

Nel cuore pulsante di Torre Annunziata, circondata dai vestigi...

Mettetevi comodi! Il programma della sesta edizione degli Incontri di Valore

Tornano gli Incontri di Valore, la rassegna culturale ideata...

Pompeii Theatrum Mundi 2024. Primo appuntamento 13 giugno

Programmata la settima edizione del Pompeii Theatrum Mundi 2024....